11 settembre 2001

  • Player [UHD/4K]
  • Supervideo
  • Mixdrop
  • Vup
  • Upstream
Guarda il Trailer
Guarda il Trailer
Guarda il Trailer
Guarda il Trailer
Pubblicato il 23 Mar 2014 in Documentario

imm (10)Il “produttore artistico” Alain Brigand ha dato mandato a undici registi di impegnarsi in un cortometraggio di 11 minuti 9 secondi e un decimo che ricordasse, a un anno di distanza, la strage di Manhattan. Il film è stato presentato a Venezia, dove ha suscitato polemiche. Nei titoli viene detto che ciascun autore si è espresso liberamente e secondo la propria storia. Il primo “corto” è di Samira Makhmalbaf (Iran). Il quadro è quello dei tre milioni di afgani profughi in Iran. Una giovane insegnante cerca di far osservare un minuto di silenzio per le vittime delle torri. I bambini commentano alla loro maniera la morte di tanti innocenti. Poetico-minimale. Claude Leouch (Francia). New York: una sordomuta vive con un assistente di sordomuti. Lui esce di casa, ha un appuntamento vicino alle torri. Lei gli scrive una lettera “per lasciarlo prima che lo faccia lui”. Sul televisore, che la donna non vede appaiono le immagini del disastro. Poco dopo lei apre la porta e si trova davanti l’uomo, una statua di polvere piangente. Sofisticato. Youssef Chahine (Egitto). Innamorato di se stesso il regista si mette al centro del film. E’ a New York per una conferenza proprio “quel giorno”. Decide di non parlare. Lo vediamo a Beirut dove un ragazzo esce nudo dal mare e indossa una divisa. Trattasi di un marines ucciso a Beirut nell’84 dai terroristi. Vediamo anche un kamikaze, anche lui redivivo, che fa scoppiare un’autobomba e poi dice le sue ragioni. Chahine annuncia che Bin Laden è un prodotto degli Stati Uniti e poi, al computer fa la conta dei morti causati dall’America: Vietnan, Sudamerica, Hiroshima ecc. Insomma la tesi è che la strage delle torri, gli USA se la sono voluta. Demagogico, banale, basso profilo e supponente. Il film peggiore. Danis Tanovic (Bosnia). In Bosnia una ragazza sta per manifestare a favore del proprio paese. La tivù mostra le torri. La ragazza non rinuncia a manifestare, anche per le torri. Confuso. Idrissa Ouedraogo (Burkina Faso). Siamo in quel paese dell’Africa centrale, poco dopo l’11 settembre. Alcuni ragazzi vedono Bin Laden uscire da un albergo di lusso, si organizzano per catturarlo e incassare 25 milioni di dollari. Ma lui prende un aereo e se ne va. Surreale-divertente. Ken Loach (Regno Unito). Pablo è un cileno fuggito dal suo paese dopo la morte di Allende (11 settembre del ’73). Scrive una lettera ideale ai famigliari delle vittime di Manhattan accomunando il loro dolore a quello dei famigliari delle vittime di Pinochet. Il “corto” è un documentario sul Cile di quel periodo: Kissinger e Cia complici del colpo di stato, torture e uccisioni. Cose conosciute e dolore condiviso dal mondo. Loach, vecchio comunista, va fuori tema. Odia l’America e in sostanza la sua è la stessa tesi del musulmano Chahine. E non riesce a nascondere la soddisfazione per l’America finalmente punita. Ideologico-sgradevole. Alejandro Gonzalez Inarritu (Messico). Nel buio totale si sentono i rumori e le voci dal vivo, della gente disperata, dei soccorritori, nelle torri e intorno. Le poche immagini mostrano i poveretti che precipitano. Esce la scritta finale: la luce di Dio è guida o acceca? Doloroso. Il migliore. Amos Gitai (Israele). C’è l’ attentato di un kamikaze a Tel Aviv. Una giornalista televisiva cerca di fare il suo servizio intralciando i lavori dei soccorritori. Le dicono che c’è stata la strage a Manhattan, ma a lei non importa nulla. Piano sequenza con macchina a mano. Più virtuoso che significativo. Mira Nair (India). Storia vera: un ragazzo pakistano-americano prima viene ricercato come complice degli attentatori, poi risulta essere un poliziotto eroe. La madre, sulla bara del figlio fa un discorso su Allah che sarà pure grande, ma non sempre comprensibile. Banal-impegnato. Sean Penn (USA). Un vecchio (Ernest Borgnine) è impazzito per la morte della moglie. Parla con lei, tutta la sua giornata vive intorno a quella presenza che non c’è. Un vaso di fiori appassiti per la mancanza di luce torna a fiorire quando una delle torri cade e lascia passare il sole. Il vecchio mostra al cuscino della moglie il miracolo. Poesia del dolore. Fonte Trama

Versione: DVDRip – Qualità: A.10 – V.10

Streaming:

Speedvideo

Download:

Film e Serie TV streaming HD in Italiano Senza Limiti

Nel mondo high-tech e di mobilità integrale, il cinema ricopre il ruolo di fenomeno ordinario.
Inoltre, i fan si sono assuefatti alle sorprese offerte dai registi, i quali amano ricoprire di
effetti speciali i loro capolavori, utilizzando opzioni non standard di presentazione e idee, a dir
poco, originali. Ed anche se, ad oggi, non si sia ancora concluso il dibattito sul tema “un libro o
un film”, certo è che

La modernità ci costringe ad apprezzare ogni minuto. Quando la disponibilità di tempo libero
diminuisce, cominciamo a ricercare svariate vie d’uscita a questa situazione, possibilmente dai
risvolti economici e gioiosi. E poiché guardare un film risulta essere una delle attività più
popolari per gli individui di qualsiasi età, l’esistenza del cinema “virtuale” è perfettamente
giustificata.

Che cos’ è il cinema? Questi è il “nutrimento” per la mente e l’anima, che ci permette di sognare,
ragionare e realizzare fantasie. Ma soprattutto, questo “nutrimento” viene “assimilato” molto più
facilmente dalle parole stampate. E se, a volte, mostriamo un’attitudine dispregiativa verso un
racconto cinematografico, questo, in realtà, vive e apporta al mondo qualcosa di speciale e
prezioso. Se ciò non fosse vero, per quale motivo ci sarebbero file infinite ai botteghini dei
cinema? Si avrebbero aperto i posti per la visione delle novità cinematografiche?

Nella società moderna, oltre alla necessità di un gradevole riposo e alla ricezione di nuove
informazioni, non meno importante e necessario risulta essere divenuto il risparmio. Così sono fatti
gli individui; tentano di risparmiare denaro e tempo, ma non lesinano a concedersi quando si tratta
di emozioni. Ed ecco che per soddisfare tali esigenze, sono necessari i film online. Il sogno più
grande di molti individui è quello di familiarizzare con i film in anteprima sul proprio divano, o
no?

Film e Serie TV senza Registrarsi e annunci fastidiosi!

Allo stesso modo accade per i serial TV. Anche se non trasmessi nei cinema, conquistano lo
spettatore dello schermo televisivo. Più che per quanto accade con i film tradizionali, i serial TV
ti “agganciano”, ispirano e curano la qualità del nostro tempo libero. Ed è cosi divertente quando è
possibile guardare un serial TV online, potendo evitare la pubblicità e la trepidante attesa per la
puntata successiva.

Nonostante la diffusa popolarità dimostrata dal cinema virtuale, i loro parenti reali hanno la
precedenza per mostrare, per i primi, le novità ad una larga fetta di pubblico. Solo dopo un
determinato periodo di tempo siamo in grado di poter vedere un film in rete. Ed anche se è possibile
disturbare l’ordine normale e fare conoscenza con la novità, non sempre nella versione migliore,
molti preferiscono ancora i filmati in qualità HD. E questa scelta ha un suo preciso senso. Prima di
tutto, l’ eccellente qualità video è in grado di farci capire meglio di cosa si tratta sullo
schermo. Secondo, la qualità HD si traduce anche in un suono eccellente. Infine, l’attesa suscita
l’interesse!

Visto che per il pubblico risultano maggiormente preziose le novità dell’ anno in corso, il nostro
portale cinema italia-film.cc, propone di rinviare la nostalgia per i vecchi bei film e visionare le
novità del 2014.

Lavorando senza sosta, il nostro team rifornisce, meticolosamente, i contenuti del portale. Di
conseguenza, la scelta del film da guardare, o la visione del trailer riferito alle novità, potrà
essere effettuato in qualunque momento. Inoltre, fatto non meno importante, il nostro portale
risulta essere estremamente ergonomico.

Secondo l’ interesse mostrato dai nostri utenti, abbiamo suddiviso i film in differenti categorie.
Gli appassionati di scene intense, ad esempio, saranno in grado di trovare le novità più
interessanti, all’interno della categoria “Thriller”, mentre coloro che preferiscono le storie
romantiche, rimarranno piacevolmente sorpresi dalla vasta gamma di film presenti nella categoria
“melodramma”.

Prendiamo in considerazione gli interessi di ciascuno dei nostri utenti. Così facendo, oltre ad
offrire sempre nuovi prodotti di buona qualità, vi invitiamo a consultare le notizie relative al
mondo del cinema e le biografie dei vari attori.

Con noi, tutto è sempre confortevole, perché non sappiamo fare diversamente!