Ti piace Hitchcock?

  • Player [UHD/4K]
  • Supervideo
  • Mixdrop
  • Vup
  • Upstream
Guarda il Trailer
Guarda il Trailer
Guarda il Trailer
Guarda il Trailer
Pubblicato il 19 Mar 2014 in Thriller

imm (4)Nei Paesi scandinavi Ti piace Hitchcock?, frase che viene pronunciata da una delle protagoniste del film, è arrivato nel 2005. Noi italiani, abbiamo dovuto aspettare il 24 agosto 2007 per vederlo su Rai Due. Non al cinema, dunque, ma in televisione. Dario Argento, infatti, signore incontrastato dell’incubo cinematografico italiano, ritorna al tubo catodico dirigendo un film tv per Rai Fiction, prodotto dalla Genesis Motion Pictures. Film tv che dovrebbe essere il pilot di una serie di 8 pellicole: esperimento artistico che aveva già collaudato nel 1973 con gli episodi de La porta sul buio.
Lui è un universitario che prepara la sua tesi sull’espressionismo tedesco nella storia del cinema, ma che nasconde forti velleità voyeuristiche. Lei è la sua bella, ricca e viziata vicina di casa che lui spia dalla finestra di fronte. Incontrata casualmente nella videoteca del quartiere, quasi sempre semideserta, ascolterà (più o meno volutamente) il dialogo di questa con una sconosciuta riguardo al film L’altro uomo – Delitto per delitto (1951) di Alfred Hitchcock e sarà proprio questo breve scambio di parole, culminato con una veloce amicizia delle due, a catturare l’attenzione del giovane. Nel giro di pochi giorni, la madre isterica e manesca della dirimpettaia spiata muore. A questo punto, il ragazzo comincia a elaborare un’ipotesi che si fa sempre più viva nella sua mente: e se la sua vicina avesse chiesto alla sconosciuta di uccidere sua madre promettendo di fare altrettanto per qualcuno che la misteriosa ragazza della videoteca odia?
La discesa sfrenata verso l’abisso della suspense e della paura affiora minuto per minuto, con continue citazioni alle pellicole del re inglese del brivido: dal già citato L’altro uomo – Delitto per delitto a Psyco (1960), da Intrigo internazionale (1959) a La donna che visse due volte (1958) fino a quello principale La finestra sul cortile (1954). Peccato perché questo inferno a tinte gialle, a momenti, risulta intollerabile per lo spettatore. Lo stile di Argento è sì chiaramente visibile – affiora la sua personalità nell’ottima fotografia (affidata a Frederic Fasano), nella scelta delle inquadrature e nelle scene di suspence (a volte fin troppo fantastiche, tanto da risultare quasi patetiche) -, ma si palesa prestissimo la delusione.
Si storce il naso per la statica e imbarazzante sceneggiatura scritta a quattro mani da Dario Argento e Franco Ferrini; pessimo il doppiaggio che gli stessi attori fanno di se stessi, minando fortemente a una buona recitazione, e non giova nemmeno la direzione di alcuni interpreti che sembrano essere poco convincenti, due nomi su tutti Cristina Brondo, nei panni della ragazza del protagonista, e Chiara Conti, la sconosciuta della videoteca che sembra anche estranea al suo stesso personaggio. Il migliore è senza alcun dubbio Elio Germano, attore principale del film con il fisico da ragazzo della porta accanto, che in certe scene apparirà anche caldo e sensuale agli occhi delle fans! Accanto a lui va decisamente promossa Elisabetta Rocchetti, nel ruolo della vicina fatale. Frustra persino il doppio finale. Insomma, Dario Argento non convince, poteva fare di meglio. La domanda alla fine del film risulta essere non tanto “Ti piace Hitchcock?”, ma “Ti piace Argento?”. La risposta è sicuramente sì nella sua complessiva filmografia, ma se si prende in esame questo film, ci duole tuonare nelle nostre orecchie una forte risposta negativa. Rivogliamo Profondo Rosso (1975)! Fonte Trama

Versione: DVDRip – Qualità: A.10 – V.10

Streaming:

Videopremium

Download:

Film e Serie TV streaming HD in Italiano Senza Limiti

Nel mondo high-tech e di mobilità integrale, il cinema ricopre il ruolo di fenomeno ordinario.
Inoltre, i fan si sono assuefatti alle sorprese offerte dai registi, i quali amano ricoprire di
effetti speciali i loro capolavori, utilizzando opzioni non standard di presentazione e idee, a dir
poco, originali. Ed anche se, ad oggi, non si sia ancora concluso il dibattito sul tema “un libro o
un film”, certo è che

La modernità ci costringe ad apprezzare ogni minuto. Quando la disponibilità di tempo libero
diminuisce, cominciamo a ricercare svariate vie d’uscita a questa situazione, possibilmente dai
risvolti economici e gioiosi. E poiché guardare un film risulta essere una delle attività più
popolari per gli individui di qualsiasi età, l’esistenza del cinema “virtuale” è perfettamente
giustificata.

Che cos’ è il cinema? Questi è il “nutrimento” per la mente e l’anima, che ci permette di sognare,
ragionare e realizzare fantasie. Ma soprattutto, questo “nutrimento” viene “assimilato” molto più
facilmente dalle parole stampate. E se, a volte, mostriamo un’attitudine dispregiativa verso un
racconto cinematografico, questo, in realtà, vive e apporta al mondo qualcosa di speciale e
prezioso. Se ciò non fosse vero, per quale motivo ci sarebbero file infinite ai botteghini dei
cinema? Si avrebbero aperto i posti per la visione delle novità cinematografiche?

Nella società moderna, oltre alla necessità di un gradevole riposo e alla ricezione di nuove
informazioni, non meno importante e necessario risulta essere divenuto il risparmio. Così sono fatti
gli individui; tentano di risparmiare denaro e tempo, ma non lesinano a concedersi quando si tratta
di emozioni. Ed ecco che per soddisfare tali esigenze, sono necessari i film online. Il sogno più
grande di molti individui è quello di familiarizzare con i film in anteprima sul proprio divano, o
no?

Film e Serie TV senza Registrarsi e annunci fastidiosi!

Allo stesso modo accade per i serial TV. Anche se non trasmessi nei cinema, conquistano lo
spettatore dello schermo televisivo. Più che per quanto accade con i film tradizionali, i serial TV
ti “agganciano”, ispirano e curano la qualità del nostro tempo libero. Ed è cosi divertente quando è
possibile guardare un serial TV online, potendo evitare la pubblicità e la trepidante attesa per la
puntata successiva.

Nonostante la diffusa popolarità dimostrata dal cinema virtuale, i loro parenti reali hanno la
precedenza per mostrare, per i primi, le novità ad una larga fetta di pubblico. Solo dopo un
determinato periodo di tempo siamo in grado di poter vedere un film in rete. Ed anche se è possibile
disturbare l’ordine normale e fare conoscenza con la novità, non sempre nella versione migliore,
molti preferiscono ancora i filmati in qualità HD. E questa scelta ha un suo preciso senso. Prima di
tutto, l’ eccellente qualità video è in grado di farci capire meglio di cosa si tratta sullo
schermo. Secondo, la qualità HD si traduce anche in un suono eccellente. Infine, l’attesa suscita
l’interesse!

Visto che per il pubblico risultano maggiormente preziose le novità dell’ anno in corso, il nostro
portale cinema italia-film.cc, propone di rinviare la nostalgia per i vecchi bei film e visionare le
novità del 2014.

Lavorando senza sosta, il nostro team rifornisce, meticolosamente, i contenuti del portale. Di
conseguenza, la scelta del film da guardare, o la visione del trailer riferito alle novità, potrà
essere effettuato in qualunque momento. Inoltre, fatto non meno importante, il nostro portale
risulta essere estremamente ergonomico.

Secondo l’ interesse mostrato dai nostri utenti, abbiamo suddiviso i film in differenti categorie.
Gli appassionati di scene intense, ad esempio, saranno in grado di trovare le novità più
interessanti, all’interno della categoria “Thriller”, mentre coloro che preferiscono le storie
romantiche, rimarranno piacevolmente sorpresi dalla vasta gamma di film presenti nella categoria
“melodramma”.

Prendiamo in considerazione gli interessi di ciascuno dei nostri utenti. Così facendo, oltre ad
offrire sempre nuovi prodotti di buona qualità, vi invitiamo a consultare le notizie relative al
mondo del cinema e le biografie dei vari attori.

Con noi, tutto è sempre confortevole, perché non sappiamo fare diversamente!